Ottavia – la città della rete

Aiutaci a costruire Ottavia, la Città della Rete. Molti spazi tutti diversi e tutti da adottare: dalle stanze in cui vivranno le persone che accogliamo all’infermeria e agli ambienti comuni. Chiunque può scegliere di adottare uno spazio con una donazione che verrà devoluta interamente alla costruzione di questa Città che sa accogliere. Adottare uno spazio significa anche diventare uno di noi. Contemporaneamente, una targa vera porterà il nome della persona, dell’azienda o del gruppo di persone che hanno effettuato una donazione.

Per raggiungere il traguardo abbiamo bisogno anche di te

Adotta una parte della nostra nuova struttura di Tirano, supporta il nostro modello di creazione di valore. Puoi fare un  bonifico bancario  intestato a Associazione Comunità Il Gabbiano Onlus

Banca Prossima – agenzia di Milano IBAN IT04E0335901600100000018327 o in Posta con versamento su Conto corrente postale IBAN IT46M0760101600000060160207

Il nostro obiettivo è molto concreto: ultimare la ristrutturazione dell’ex carcere mandamentale di Tirano per trasformarlo in una grande struttura polifunzionale e continuare a garantire accoglienza, assistenza, cura e riabilitazione ad un numero sempre crescente di persone in situazioni di fragilità psico-fisica o di conclamata precarietà sociale. Lo facciamo da 33 anni, lo vogliamo fare sempre di più e sempre meglio.

La finalità è sviluppare un sistema di residenzialità che superi la logica consolidata per cui ogni problema è trattato in servizi diversi e lontani tra loro, adottando, invece, un approccio di co-housing tra ospiti con bisogni ed esigenze differenti e di collaborazione tra ospiti ed operatori, servizi e territorio.

Impianto idro termo sanitarioAiutaci a realizzare l’impianto termico con caldaia a “cippato” e riscaldamento a pavimento e l'impianto idrosanitario.
Ci servono:
Impianti - Apparecchi sanitari.
Pannelli solariSiamo in un luogo bellissimo e vogliamo prenderci cura anche del territorio che ci ospita. Lo rispettiamo e ne abbiamo cura come per i nostri ospiti.
Ci servono:
Pannelli solari per il riscaldamento e acqua calda.
Impianto elettricoLa sicurezza è una priorità per noi. Aiutaci a completare l’impianto antincendio e d’allarme. Anche la digitalizzazione è importante per una struttura d’eccellenza
Ci servono:
Completamento dell’impianto elettrico - Cablaggi - Apparecchi illuminanti.
CucinaIl vecchio tunnel sarà inglobato nel nuovo edificio e destinato a diventare lo spazio centrale di ingresso‐accoglienza e ad ospitare la cucina centralizzata comune ai due Blocchi. Nel 2015 abbiamo distribuito a tutti i nostri ospiti circa 250.000 pasti caldi, aiutaci a continuare a nutrire la speranza
Ci serve:
Aiuto per completare le finiture, i serramenti e le pavimentazioni
AscensoriMolte persone che ospitiamo hanno gravi problemi di salute. Ci servono due ascensori che li aiuti a muoversi senza fatica tra un piano e l’altro della struttura.
Ci serve:
Aiuto per realizzare l'mpianto completo con porte REI.
Modulo per giovani2 stanze con due bagni per max 4 persone.
Abbiamo realizzato e continuiamo a realizzare numerosi progetti rivolti a ragazzi e giovani con problematiche legate ai consumi di sostanze. Abbiamo scelto di creare un modulo dedicato ai giovani tossicodipendenti che necessitano di un sistema di residenzialità breve e flessibile.
Ci servono:
Pavimenti, sanitari, serramenti
Aree esterne Ci circondano i meleti e le montagne. Vogliamo realizzare una “piazza” dove la natura faccia da padrona e dove i nostri ospiti e i loro famigliari possano godere della bellezza del paesaggio. Aiutaci a sistemare le aree esterne.
Ci servono:
Pavimentazione - Piantumazione
Casa alloggio Stiamo terminando le stanze per 10 persone che necessitano di un servizi ad alta intensità sanitaria. Vogliamo accoglierli in stanze accoglienti e attrezzate per aiutarli a vivere serenamente la loro malattia circondati da personale altamente qualificato. Aiutaci ad arredare le stanze.

Ci servono:
arredi e sanitari.<
Ci servono:
Pavimentazione - Piantumazione
UfficiAiutaci a arredare gli uffici che ospiteranno le persone che quotidianamente rendono possibile l’organizzazione di Ottavia, la Città della Rete. Da Tirano a Pieve Fissiraga.
Ci servono:
Materiale e arredi d'ufficio
InfermieriaAbbiamo bisogno del tuo aiuto anche per arredare ed attrezzare l’infermeria. Vogliamo garantire la migliore assistenza sanitaria in un luogo unico in tutta la provincia di Sondrio.

Ci servono:
Arredi estrumentazione
Monolocale Vogliamo essere in grado di ospitare anche persone che, improvvisamente, si trovano in condizione di emergenza sociale, per questo abbiamo inserito un monolocale che sarà dedicato a questo tipo di fragilità. Aiutaci a completarlo.
Ci servono:
Sanitari - Serramenti.
Comunità terapeuticaAccogliamo 29 persone, donne e uomini, alcuni di loro hanno alle spalle lunghi anni di sofferenza marginalità. Li accogliamo e li aiutiamo a dare un nuovo senso alla loro vita. Aiutaci a terminare le stanze che diventeranno il loro nuovo punto di partenza.
Ci servono:
Arredi - Sanitari.
Dipendenza gioco d'azzardoIl fenomeno della dipendenza da gioco d’azzardo è in continua crescita. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per completare le stanze che accoglieranno le 4 persone con questo tipo di dipendenza.
Ci servono:
Letti - Armadi - Serramenti.
Comorbilità PsichiatricaSempre più spesso a causa dell’abuso di sostanze psicoattive si accerta la compresenza di un disturbo psichiatrico. La doppia diagnosi richiede una formazione specifica da parte degli operatori di comunità e la declinazione di specifici percorsi di trattamento ed offerte terapeutiche. Aiutaci a portare a termine i bagni delle stanze che accoglieranno queste persone.
Ci servono:
Letti - Armadi - Serramenti.

 

Il vecchio carcere era composto da due edifici collegati da un tunnel:

EDIFICIO A
Accoglierà le persone della Casa Alloggio ad alta integrazione sanitaria (con la DGR n° 7/20766 del 16.02.2005 questa struttura è convenzionata come Casa Alloggio di tipo C , ad alta integrazione sanitaria). Un luogo che possa garantire:
il “prendersi cura” complessivo della persona, non solo dal punto di vista medico e sanitario, ma anche affettivo e relazionale;
l’offrire alla persona opportunità di miglioramento della qualità di vita e relazioni d’aiuto significative, sia all’interno della Casa alloggio con gli operatori e gli altri ospiti, sia sul territorio e con il proprio contesto di provenienza.
EDIFICIO B
Accoglierà non solo le persone già ospitate della comunità terapeutica di Tirano, ma anche persone in comorbilità psichiatrica, giovani tossicodipendenti che necessitano di un sistema di residenzialità breve e flessibile, persone con dipendenza da gioco d’azzardo patologico.

 

Con il contributo di  NUOVOLOGO_FC 300